Domenica, Aprile 22, 2018
Text Size

Solo per lo staff: Accedi alla WebMail     Seguici anche su: 

Sabato, 25 Luglio 2015 12:55

Infernotto - Scuola calcio riconosciuta dalla Federazione. Il presidente Raviolo: "Ci rende molto orgogliosi"

Scritto da
Il presidente Chiaffredo Raviolo con i dirigenti della società. Il presidente Chiaffredo Raviolo con i dirigenti della società.

SOCIETA' E PANCHINE - Il numero uno della società si dice soddisfatto per la notizia arrivata da pochi giorni; dopodiché ci racconta quali sono gli obiettivi per il futuro, motiva la scelta dei nuovi tecnici e ci spiega come mai non ci sarà la squadra di Giovanissimi fascia B

 

Dopo l’ottima notizia che la propria Scuola calcio è stata (finalmente) riconosciuta dalla Federazione, l’Infernotto si prepara con ancor più determinazione alla prossima stagione. “C’è grande soddisfazione per questa notizia” commenta Chiaffredo Raviolo, presidente della società.

Dei quattro allenatori del Settore giovanile – poiché per mancanza di 2002, i pochi tesserati di quell’annata giocheranno con i Giovanissimi 2001 – ci sono due conferme e due nuovi arrivi. I volti nuovi in quel di Barge sono quelli di Ivan Gaydou e Mario Campanella. Per il primo – al quale è stata affidata la Juniores – si tratta di un ritorno in società, otto anni dopo, come lui stesso racconta nella sua prima intervista: “Sono contento di ritornare dopo otto anni di esperienza in altre realtà. Sono pronto a dare il meglio di me per cercare di far crescere i ragazzi, sperando di riuscire a portarne il più possibile nella prima squadra”. E sì, la Prima squadra. Questo è l’obiettivo che si sono posti dal Presidente fino all’ultima persona che lavora in società: si punta sui giovani e il maggior numero possibile deve arrivare a giocare con i grandi

Per quanto riguarda Mario Campanella, invece, “la società ha puntato su di un allenatore con un alto bagaglio di esperienza per una squadra forte e con un grande futuro come quella degli Allievi ’99” racconta il Presidente. Questo non può che non inorgoglire l’ex allenatore del Cavour che infatti ha così commentato: “'Ho accettato con entusiasmo la proposta dei dirigenti di affidarmi questo gruppo per la prossima stagione. Spero di poter essere all'altezza della fiducia che la Società ha nei miei confronti. L'obiettivo mio e dei miei collaboratori sarà quello di continuare a far crescere questo gruppo di ragazzi che è stato ottimamente guidato negli ultimi anni”.

Le due conferme sono ricadute su Roberto Bertin che proseguirà con i classe 2000 nella categoria Allievi fascia B e Mauro Bertalot, il quale si troverà ad affrontare il campionato Giovanissimi con l’ausilio dei 2002. 

Infine vi è una novità anche in Prima squadra: il nuovo allenatore è Gianni Boaglio che avrà l’onere e l’onore di puntare alla Promozione: “Sono molto entusiasta – racconta – di questa nuova avventura che mi vedrà alla guida della Prima squadra. L'obiettivo è per un campionato di vertice, cercando di dare spazio a dei giovani di importanti prospettive. Sul mercato la società si sta muovendo molto bene. Vogliamo inserire alcuni elementi di qualità all'interno di una rosa di per sé competitiva e che ha fatto molto bene negli ultimi anni”.

Fonte:  www.infernottocalcio.it

 

Letto 1580 volte Ultima modifica il Sabato, 25 Luglio 2015 14:07