Sabato, Febbraio 24, 2018
Text Size

Solo per lo staff: Accedi alla WebMail     Seguici anche su: 

Venerdì, 04 Agosto 2017 16:43

Cuneo - Gianluca Petruzzelli allenerà gli Under 15: "Contento di tornare nel maschile, sono carico"

Scritto da
Gianluca Petruzzelli, nuovo allenatore degli Under 15 Serie C del Cuneo Gianluca Petruzzelli, nuovo allenatore degli Under 15 Serie C del Cuneo Foto Fazzari e Ramella

INTERVISTA - È l'ex mister del Cuneo Femminile il profilo scelto da Mauro Amanzi e Roberto Basso per prendere le redini del gruppo 2003. Il campionato nazionale è alle porte, e per i campioni regionali in carica sarà tutto nuovo, il tecnico: "Sono sicuro di avere tra le mani un gruppo forte"

Mister, quali sono le tue prime impressioni su questo tuo trasferimento e quanto sei carico?
Dopo la bella esperienza nel calcio femminile sono molto contento di ricominciare ad allenare nel maschile, prenderò in mano un gruppo che viene da un titolo regionale e siamo tutti carichi per iniziare questa stagione in una categoria importante come quello nazionale.

Con quali ambizioni cominci questa stagione?
Sicuramente dal punto di vista motivazionale sono molto carico e ho grandi ambizioni, bisognerà però vedere a che punto siamo rispetto alle nostre future avversarie. È vero che siamo campioni regionali in carica, ma quest’anno il calibro delle squadre sarà diverso.

Quale credi che sarà il tuo impatto, dopo tre anni di femminile, tornare nel calcio maschile?
Ho indubbiamente tanta voglia di rimettermi in gioco e sono molto determinato, voglio mettere a disposizione dei razzi tutte le mie conoscenze per farli migliorare e cercare di portare a casa dei risultati.

Invece secondo te quali sono le differenze, per un allenatore, dal calcio femminile a quello maschile?
Credo che la principale differenza sia nella gestione del gruppo, nel femminile bisogna fare molta più attenzione a come si parla e a come ci si pone. Dal punto di vista del campo non penso ci siano grandi differenze, ho sempre allenato le donne come allenavo gli uomini, per me il calcio è uno solo.

Hai degli obiettivi concreti per questa stagione?
Sono sicuro di avere tra le mani una buona squadra, alla quale è stato aggiunto qualche elemento di livello, poi ciò che potremo fare in campionato sarà tutto da vedere, ma le basi sono buone e speriamo di fare bene. L’obiettivo è la crescita dei giocatori, nel frattempo proviamo ad arrivare più in alto possibile.

Questo è il tuo quinto anno a Cuneo, quanto è importante per te questa società?
Cuneo a me ha dato tantissimo, è un ottimo ambiente dove ho sempre lavorato in tranquillità e senza pressioni. Le strutture sono all’avanguardia e la società punta molto sul Settore Giovanile, qua ci sono tutte le carte in regola per fare bene.

Vuoi ringraziare qualcuno per il tuo trasferimento?
Ci tengo a ringraziare ovviamente chi mi ha voluto qua, ovvero Mauro Amanzi e Roberto Basso (Direttore Generale e Responsabile del Settore Giovanile, ndr).

Letto 1332 volte Ultima modifica il Venerdì, 04 Agosto 2017 20:07