Mercoledì, Luglio 18, 2018
Text Size

Solo per lo staff: Accedi alla WebMail     Seguici anche su: 

Mercoledì, 04 Luglio 2018 17:30

Gozzano e Suno insieme per le giovanili nazionali, con la benedizione dell’Inter

Scritto da

UFFICIALE - Le due società gestiranno insieme le quattro squadre dall’U17 all’U14 iscritte ai campionati nazionali: gestione tecnica condivisa dal “maestro” Orano Rolfo e Gianluca Minniti. Mattia Rolfo: “Vogliamo il meglio per i nostri ragazzi”

La quadratura del cerchio. L’accordo tra Gozzano e Suno, con la benedizione dell’Inter, per gestire insieme le giovanili nazionali, fa felici tutte le parti in causa e fa bene anche al calcio piemontese, che avrà un polo professionistico in più ad accrescere la sua (purtroppo non eccellente) qualità e competitività.
La base è la promozione del Gozzano in serie C, che due giorni fa ha presentato, in conferenza stampa, la sua prima stagione da professionista, con la missione salvezza affidata a un tecnico esperto come Antonio Soda. A 10 chilometri da Gozzano c’è Suno, che da anni ha un Settore giovanile capace di competere ai massimi livelli in tutte le categorie, grazie anche alla collaborazione con l’Inter di cui è Centro di formazione per l’attività di base. Mettere insieme i tasselli è stato logico, per quanto tutt’altro che semplice: “Ci lavoriamo da tre mesi, ora che è tutto ufficiale siamo davvero carichi ed entusiasti”, spiega Mattia Rolfo, giovane presidente del Suno.
Il nuovo “polo di eccellenza” nasce, da un lato, dal rinnovo per altri tre anni dell’accordo tra Inter e Suno, che rimane Centro di formazione neroazzurro; dall’altro, dalla sinergia tra Suno e Gozzano per le quattro squadre agonistiche di Settore giovanile, una sorta di “fusione” per le categorie Under 17, Under 16, Under 15 e Under 14 iscritte ai campionati riservati alle società di serie C; della Berretti si occuperà invece il Gozzano nell’ambito della Prima squadra.
Queste quattro squadre ovviamente verranno iscritte come Gozzano (di conseguenza non ci saranno squadre del Suno nei regionali, dove ci sarà spazio per un ripescaggio in più) ma verranno gestite in sinergia con il Suno. La gestione tecnica verrà condivisa dal “maestro” Orano Rolfo e Gianluca Minniti, uno per parte. Gli allenatori verranno ufficializzati nel corso della settimana, anche le rose sono in corso di definizione: per le annate 2003 e 2004 prevale il blocco Suno, nei 2002 e 2005 verranno mixate le due squadre di origine, il tutto con qualche innesto di qualità e magari qualche “regalo” dell’Inter. I campi di gioco saranno quelli del Suno.

“Questo accordo è un vantaggio per tutte le parti in causa - spiega Mattia Rolfo - ma più di tutti per i nostri ragazzi, cui vogliamo offrire il meglio. Continueranno a crescere nel nostro Centro di formazione, i più bravi andranno all’Inter ma per tutti gli altri c’è comunque la possibilità di giocare nei campionati nazionali, con la prospettiva di arrivare a una Berretti e una Prima squadra in Lega Pro. Meglio di così…” Idee chiare anche quando si parla di obiettivi: “Certo sarà difficile vincere come nei regionali, ma vogliamo giocarcela con tutti, senza mai perdere di vista l’obiettivo finale che è la formazione e la valorizzazione dei nostri giocatori”.

“Siamo un polo unico - rilancia Gianluca Minniti, responsabile del Settore giovanile del Gozzano - che inizierà a relazionarsi fin dalla Scuola calcio e collaborerà a 360 gradi nelle squadre di Settore giovanile iscritte ai campionati nazionali. Questo periodo è molto impegnativo, perché diventare una società professionistica comporta molte incombenze anche burocratiche, ma stiamo costruendo una realtà solida, in grado di consolidarsi e di durare nel tempo. Gozzano e Suno manterranno la loro identità, ma per quelle quattro squadre saremo una cosa sola”.

COMUNICATO STAMPA - DEFINITA LA STRATEGIA DEL 1924 SUNO FCD PER LA NUOVA STAGIONE: NASCE UN NUOVO POLO D’ECCELLENZA CON FC INTERNAZIONALE E GOZZANO CALCIO

Migliorare qualcosa che è già eccellente è difficile, ma quando si trovano partners di grande qualità è possibile. Questo è l’atteggiamento con il quale il Patron del 1924 Suno FCD Giuseppe Antonioli ha pensato sottoscrivendo, in accordo con il suo staff, due accordi strategici di grande importanza.
Il primo con FC Internazionale che rinnova, per altri tre anni, una collaborazione già decennale che ha portato all’Inter dal Suno oltre 30 giocatori formati e pronti alla competizione in campionati nazionali ed al Suno una supervisione e un metodo sempre aggiornati.
Il secondo accordo con il Gozzano Calcio che permette agli atleti formati nel Suno nel Centro di Formazione, grazie alle quattro squadre che militeranno in campionati nazionali, uno sbocco agonistico-formativo di qualità potendo giocare nei campionati professionistici. La gestione tecnica agonistica congiunta delle squadre permette opportunità e crescita a molti giocatori.
Giuseppe Antonioli ha in questo modo definito, insieme al suo staff tecnico, gli assi strategici per la nuova stagione calcistica e di formazione che amplia ulteriormente le potenzialità del Suno diventando, con nuove alleanze e rinnovate collaborazioni, un punto di riferimento per tutto il territorio.
Giuseppe Antonioli ha infatti comunicato che: “Con legittima soddisfazione possiamo da oggi confermare che è stato rinnovato l’accordo con FC Internazionale per il Centro di Formazione che svolge l’attività di formazione di base ed abbiamo inoltre il piacere di annunciare un importante accordo strategico con il Gozzano Calcio, oggi espressione dell’eccellenza calcistica sul nostro territorio, per le quattro squadre che affronteranno la stagione 2018/2019 nei campionati nazionali agonistici”.
Lo staff tecnico del Suno si prepara alla nuova stagione con un piano almeno triennale di sviluppo che, sono certi, porterà benefici concreti al movimento calcistico locale e, per i piccoli e grandi atleti che si affidano alla loro formazione, nuovi e stimolanti traguardi.

Letto 1385 volte Ultima modifica il Mercoledì, 04 Luglio 2018 18:17