Mercoledì, Luglio 18, 2018
Text Size

Solo per lo staff: Accedi alla WebMail     Seguici anche su: 

Domenica, 01 Luglio 2018 18:46

Cuneo - Marco Rosso cede la società a Roberto Lamanna

Scritto da redazione
Marco Rosso, ormai ex presidente del Cuneo Marco Rosso, ormai ex presidente del Cuneo

SOCIETA’ - Svolta storica, il presidente lascia dopo 10 anni una società in salute. Depositata l’iscrizione in serie C (e le conseguenti giovanili nazionali), da definire il nuovo assetto societario

“L'A.C. Cuneo 1905 comunica che nella giornata di venerdì 29 giugno, l'azionista di maggioranza Marco Rosso ha ceduto le quote societarie in suo possesso al dott. Roberto Lamanna”. Con questo scarno comunicato stampa, il Cuneo ha ufficializzato un passaggio epocale: dopo 10 anni alla guida del club biancorosso, l’imprenditore Marco Rosso ha finalmente passato la mano, una volontà espressa già da alcuni anni ma mai concretizzata per mancanza di proposte credibili. Il grande merito di Marco Rosso è di aver sempre tenuto la società su ottimi livelli, compresa la recente salvezza in serie C e un Settore giovanile più che competitivo.

Ora tocca a Roberto Lamanna, che ha rilevato la quota d maggioranza al termine di una lunga trattativa che andava ormai avanti da tanti mesi. Lamanna, procuratore ed ex dirigente dell'Alessandria Calcio, figlio di Alfio Lamanna per vent'anni presidente del collegio sindacale del Genoa, rappresenterà una cordata formata da italiani e stranieri, di cui devono ancora essere sveltati i dettagli. Così come tutto da capire è il futuro sportivo della società e dei quadri tecnici. Per ora sicura è solo l’iscrizione in serie C (e le conseguenti giovanili nazionali), come da comunicato ufficiale: “L'A.C. Cuneo 1905 comunica di aver depositato nella sede della Lega Pro a Firenze, per mano del segretario generale Federico Peano, la documentazione relativa all'iscrizione al prossimo campionato di Serie C. Nei prossimi giorni la società provvederà ad espletare l'adempimento della polizza fidejussoria, ad oggi mancante per motivi tecnici”.

Letto 807 volte